FONDAZIONE GABRIELE ACCOMAZZO PER IL TEATRO


Finalità della Fondazione (estratto dallo Statuto)


1.  La Fondazione, che non ha scopo di lucro, persegue la formazione dei giovani che si avvicinano alla carriera artistica, la diffusione dell’arte teatrale, la produzione, la distribuzione e la promozione di spettacoli teatrali nazionali ed internazionali, gestendo a tale fine spazi teatrali, scritturando artisti e tecnici del palcoscenico italiani e stranieri, creando teatro anche in lingue straniere o comunque  fondendo esperienze e metodi professionali ed artistici diversi.

 

2.  La Fondazione si propone, inoltre, di:

  • programmare e realizzare stagioni, rassegne e festival in varie località del territorio astigiano ed, in genere, piemontese, nazionale ed estero, collaborando con realtà nazionali ed internazionali per la progettazione di stage e produzioni teatrali, con particolare attenzione per la formazione dei giovani attori;
  • incoraggiare creazioni letterarie ispirate ad esperienze territoriali anche facendole nascere in loco, nell'ambiente socio-culturale che devono raccontare, invitando drammaturghi, scrittori e poeti;
  • organizzare autonomamente o in collaborazione con Università e, dove presenti, con gli specifici dipartimenti di studi teatrali delle varie Università, con scuole di tutti i gradi, con centri studi in Italia ed all’estero, corsi di formazione e di aggiornamento per giovani aspiranti attori, italiani e stranieri, chiamando come docenti studiosi, attori, registi, anche europei o extraeuropei;
  • creare all'estero momenti di aggiornamento e confronto multiculturale sullo spettacolo dal vivo anche partecipando o contribuendo alla promozione e organizzazione di convegni e laboratori realizzati da altri enti culturali dei quali si condividono le finalità, le scelte artistiche e gli obbiettivi statutari;
  • diffondere in Italia ed in Europa gli spettacoli prodotti dalla Fondazione, sviluppando il dialogo ed i rapporti con altri centri dei Paesi dell'Unione Europea, con scambio di creazioni ed esperienze;
  • realizzare documentari, video, cortometraggi e lungometraggi per la diffusione della nuova drammaturgia o sceneggiatura e la valorizzazione della recitazione di qualità in ambito cinematografico, nonché a scopo documentale della propria attività istituzionale;
  • partecipare e contribuire all’organizzazione e promozione di iniziative culturali quali stagioni, rassegne, festival, convegni, laboratori di formazione, nonché di allestimenti, tournée teatrali e realizzazioni audio video, sia proprie che di altri enti culturali dei quali si condividono le finalità, le scelte artistiche e gli obbiettivi statutari;
  • ideare, programmare e promuovere manifestazioni interdisciplinari (mostre, seminari, convegni, attività editoriali, inerenti ai propri scopi statutari) nel campo del Teatro e delle arti in genere;
  • istituire un premio da assegnare a creazioni di valore artistico che rappresentino significativi progressi sulla strada dell'innovazione e della ricerca stilistica in ambito teatrale.

3.  Nell'ambito ed in conformità ai propri scopi istituzionali, la Fondazione può, inoltre, svolgere le attività commerciali, strumentali, accessorie e connesse, operando nel rispetto dei vincoli di bilancio, purché tali attività non siano prevalenti rispetto a quelle istituzionali.

 

4.  Per il perseguimento delle proprie finalità la Fondazione:

  • provvede direttamente alla gestione dei teatri e dei locali occorrenti per lo svolgimento delle attività istituzionali e ne conserva e valorizza il patrimonio storico-culturale;
  • promuove la ricerca teatrale, anche in funzione di promozione sociale e culturale;
  • persegue forme di collaborazione con altre Fondazioni italiane o Teatri stranieri, nonché con altri enti ed istituzioni operanti nel settore teatrale e culturale;
  • indice iniziative tendenti alla diffusione della cultura teatrale nell’ambito scolastico e universitario;
  • svolge, in conformità degli scopi istituzionali, attività commerciali ed accessorie esercitandole direttamente o per il tramite di società, consorzi o enti da essa partecipati o licenziatari, con particolare riferimento alla realizzazione di incisioni discografiche e di registrazioni audio-video ed alla diffusione radiotelevisiva della propria attività, con mezzi tecnicamente consentiti e riconosciuti, di tutti i formati e tipi.

Settore di attività


La Fondazione opera nel settore culturale, in particolare nell'ambito teatrale.

Le persone che operano all'interno, soci e cooperatori, sono di lunga e rilevante esperienza maturata in contesti nazionali ed internazionali, sia nella creazione di eventi, sia nella rappresentazione di spettacoli che nella didattica teatrale.

Le principali attività della fondazione sono la creazione di festival e stagioni, la produzione di spettacoli teatrali con coinvolgimento tra gli interpreti di giovani scelti tra i vincitori del concorso indetto annualmente dalla Fondazione stessa e dedicato al giovane attore Gabriele Accomazzo, scomparso all'età di venti anni.

Attualmente la Fondazione sta allestendo lo spettacolo “ANTIGONE” di Vittorio Alfieri che ha debuttato con grande successo presso il Teatro Alfieri di Asti il 16 gennaio 2016.

Viene anche svolta attività didattica nei confronti dei giovani attori, di professionisti e della popolazione presente sul luogo di creazione degli eventi in collaborazione con Università ed enti italiani e stranieri.

La Fondazione si rivolge a giovani neofiti del teatro o già avviati alla professione di attori, persone disagiate e anziani di estrazione culturale diversa tra loro, persone poco avvezze a frequentare eventi culturali o teatrali.

Gli utenti degli spettacoli vengono spesso coinvolti in attività collaterali ai festival o alle stagioni che li vedono quindi protagonisti.  

  


 

Image description
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine